Home » osteopata bambini milano » L’ OSTEOPATIA È UN APPROCCIO TERAPEUTICO NATURALE

L’ OSTEOPATIA È UN APPROCCIO TERAPEUTICO NATURALE

Osteopatia per bambini e adulti a Milano

SERVIZIO DI OSTEOPATIA PER BAMBINI E ADULTI A MILANO.

L’osteopatia è un approccio terapeutico naturale che considera la persona come unità di mente, corpo e anima.

Il metodo, prettamente sensoriale, fa da ponte tra il paziente e il professionista, permettendo a quest’ultimo di percepire con il tatto le aree del corpo che necessitano un riequilibrio.

Eliminando le problematiche che ostacolano il corretto funzionamento del sistema neuromuscolare del paziente, si è in grado di ripristinare la funzionalità delle strutture ossee, muscolari e viscerali, indirizzando il corpo verso uno stato di benessere psicofisico.

Attraverso un percorso terapeutico, di durata soggettiva, l’osteopata riesce a ristabilire le fondamentali connessioni tra corpo e mente. Trattandosi di tecniche poco invasive, questa terapia si adatta alle esigenze di pazienti di ogni età, poiché non consta di brusche manovre ma di leggere e dolci palpazioni.

Altresì la versatilità di questa scienza permette di intervenire sia in caso patologico che in via preventiva.

 

In alcuni casi clinici si evince che il paziente non solo non è in grado di fronteggiare autonomamente un trauma subito, ma dimostra di non saper focalizzare se il tipo di trauma è fisico, emotivo, o sociale. Pertanto il ruolo dell’osteopata si completa anche con l’individuazione e un lavoro oculato sulla causa e non sul sintomo, per creare le condizioni ideali di adattamento del

corpo. È possibile che si evidenzi la necessità dell’intervento di specialisti di altri ambiti con i quali collaborare (psicologi, psicoterapeuti, odontoiatri, pediatri, logopedisti, ecc).

 

Il primo incontro con il paziente si esplica in tre momenti.

L’anamnesi è la fase iniziale, durante la quale l’osteopata ricostruisce con il paziente il suo excursus clinico e fisiologico, si approfondisce il motivo della consultazione e si raccolgono tutti i dati anamnestici. Nella seconda fase si passa ad uno screening completo del corpo, con test diagnostici di mobilità articolare e motilità intrinseca, dal cranio ai piedi.

 

Nell’ultima fase, quella manipolativa, si mettono in atto le tecniche più adatte al caso in esame, che saranno di volta in volta personalizzate a seconda della reattività del paziente.

La durata complessiva è di circa 90 minuti.

Le manipolazioni sono delicate e non invasive: è possibile lavorare sulla parte muscolare e ligamentosa, sul sistema cranio-sacrale, sui visceri e sui tessuti molli del corpo.

Tutte le tecniche sono mirate a riequilibrare aree che mostrano una disfunzione, evincibile da infiammazione, iperattività, rigidità e dolore.

In ambito pediatrico la malleabilità dei tessuti corporei, nonché la capacità adattativa e ricettiva che il bambino ha in fase di evoluzione, permette un approccio osteopatico più efficace.

 

In casi di disabilità infantile, l’operatore interviene su disfunzioni legate alla deambulazione, alla motricità, al posizionamento del corpo nello spazio e alla sensorialità, problematiche, alle volte, che derivano dal grembo materno.

Si può anche intervenire su sintomi collaterali alle patologie del neurosviluppo: asimmetrie degli arti inferiori, scoliosi, dolori agli arti, nistagmo, asimmetrie craniali, rigidità e dispnea, piede torto.

 

 

Tecniche osteopatiche:

– Tecniche fasciali

– Tecniche strutturali (ambito osteo-articolare) – Tecniche HVLA (alta velocità bassa ampiezza)

– Tecniche cranio-sacrali (sul sistema fluidico) – Tecniche intraorali (problemi masticazione, deglutizione, odontoiatrici) – Tecniche viscerali (apparato gastro-intestinale, apparato respiratorio)

– Tecniche di rilascio muscolare

– Tecniche BLT, MBT (bilanciamento delle tensioni ligamentose e membranose)

I sintomi nteressati sono tra i più svariati:

– dolore alla schiena – cervicalgia

– problemi di digestione

– reflusso gastroesofageo – stipsi

– problemi posturali

– lombosciatalgia

– asimmetrie del cranio (neonati)

– difficoltà deglutitorie

– problemi di suzione – torcicollo miogeno – problemi respiratori

– tensione alle spalle e dolore associato – insonnia

– scompensi neurovegetativi

– difficoltà a rilassarsi

– vertigini – mal di testa

– sinusite

– problemi post-operatori – cicatrici

– esiti di incidenti stradali/cadute – traumi post-partum

– dolori mestruali

– ciclo mestruale irregolare

– dolori addominali

, , , ,
Translate »